Iscriviti alla Newsletter
logo__tm1 (1)

I nostri Account sui Social


facebook
instagram
whatsapp
tiktok

Articoli  dal  nostro  BLOG

METODI DI PAGAMENTO

© 2021-24  AvocadoBio.com

Sito sviluppato da avocadobio.com

Tutti i diritti riservati​

P.IVA  01349770808​

Operatore Bio IT-BIO-021.380-0030364.2024.001

metodipagamento 1

Il nocciolo dell'Avocado e' commestibile ?

06/01/2021 21:30

Nicola

Informazioni su pianta o frutto, Avocado, Nocciolo, Tossicità, Commestibile,

Il nocciolo dell'Avocado è commestibile

Luoghi comuni e verità sull'Avocado, un frutto ancora tutto da scoprire e conoscere

Amiamo veramente tanto il nostro frutto verde che non ne avremmo mai abbastanza. Consumato con altri vegetali, con il pesce, con i crostacei è sicuramente un frutto appagante.

Contiene, però al suo interno, un nocciolo, più o meno grande a seconda della varietà, che definire invadente non è esagerato.

Che ne fate di tutti quei noccioli che avanzano dalle vostre scorpacciate?

Una buona idea sarebbe farne una piantina.

Sarebbe sicuramente un modo per tenervi occupati, impegnati a cercare di seguire fedelmente i passaggi suggeriti dai novelli agricoltori reperibili su internet. Dopo tanti sforzi potreste anche ottenere l'ambito risultato: una piantina che cresce a vista d'occhio (si fa per dire, ma non poi tanto). Ma se la piantina è il mezzo per moltiplicare i vostri avocadi senza così dover dipendere dall' ortofrutta sottocasa o dalla spedizione di AvocadoBio, mi dispiace ma penso che rimarrete molto delusi.

Il perchè è presto detto: per prima cosa non otterrete un avocado della stessa specie di quello che avete mangiato, ma bensì un ibrido che, molto spesso, produce pochissimo; in secondo luogo l'autoimpollinazione di questi ibridi è veramente difficile ( in un prossimo articolo parleremo in maniera esaustiva dell'impollinazione dell'avocado, un argomento veramente interessante); in terzo luogo dovreste trovare un terreno adatto, non basico, protetto dal vento e dal freddo, per metterlo a dimora, senza tenerlo, quindi, in un vaso sul balcone o nel pianerottolo delle scale davanti casa.

Potreste, però, anche riciclarlo  mangiandolo!

Nocciolo di Avocado

No, non pensate che vi stia suggerendo di ingoiarlo intero, nè di darlo in pasto al vostro gatto o cane. Il pericolo di una ostruzione intestinale sarebbe altissimo sia per l'uomo che per gli animali.

Ma, dopo averlo privato della sua pellicina ed averlo fatto tostare per qualche minuto in padella antiaderente (ovviamente senza olio!), vi suggerisco di grattuggiarlo sulle insalate, sulla pasta o sul pesce, mescolato a yogurt o a frullati.

Un'altra possibilità è farlo bollire in acqua calda per circa 10 minuti, poi sminuzzarlo e farlo bollire altri 10 minuti in 2 tazze di acqua: si ottiene, così, un buon tè all'avocado molto profumato e gustoso, magari da dolcificare con un po' di miele.

Si, lo so, avete letto che il nocciolo è tossico e quindi non frequenterete più il mio blog perché non è affidabile.

In realtà per molti animali e per l'uomo la tossicità è vera, anche se molto spesso esagerata.

E' dovuta alla presenza di glicosidi cianogenetici, precursori tossici, tra l'altro presenti nei semi di lino e nelle mandorle, ed alla persina, una tossina fungicida presente nel nocciolo ma anche nella buccia dell'avocado e che, se assunta in grandi quantità, può essere pericolosa per i nostri cani.

Sempre ai cani, potrebbe creare anche reazioni allergiche.

In definitiva, che ne facciamo del nostro nocciolo?

Secondo me il dilemma vero è: va gettato nell'organico o nell'indifferenziato ?

Propendo per il primo, anche se vista la durezza e le dimensioni, anche la natura ci metterà un bel po' per digerirlo !